Timeless Polyphonies June 15-16, 2018 @ Villa Romana, Firenze [dal 15 su 16 giugno]

Timeless Polyphonies June 15-16, 2018


156
15 - 16
giugno
10:00 - 13:00

 Pagina di evento
Villa Romana
Via Senese 68, 50124 Florence, Italy
------------------------------------------English version below

Thomas Larcher
Giulia Peri
Helena Winkelman
Francesco Dillon
Emanuele Torquati
Zeno Baldi
Magnus Andersson
Stefano Maiorana

La nona Edizione di [email protected], Timeless Polyphonies, ha per tema le polifonie mutevoli, senza tempo e senza spazio, ma ricche di assonanze e richiami a mondi solo apparentemente lontani tra loro, sia dal punto di vista stilistico che temporale.
Punto di forza del programma curato da Francesco Dillon ed Emanuele Torquati è il livello notevole degli artisti invitati e la varietà di percorsi proposti: la ricerca di itinerari musicali non settoriali che mettono in relazione profonda linguaggi solo apparentemente distanti (la musica classica contemporanea e non, l'elettronica, l'improvvisazione, l'arte figurativa, la narrazione orale) attraverso tematiche che vanno oltre le categorie e che vogliono parlare a (e contribuire a creare) un pubblico curioso e dinamico.

Il primo appuntamento, Timeless Polyphonies (15 — 16 giugno), vedrà come protagonista assoluto la musica del compositore austriaco Thomas Larcher, pianista raffinato e ultimamente alla ribalta nella scena musicale europea con commissioni per Wiener Philarmoniker e Bregenzer Festspiele. Per la prima volta in Italia, Larcher sarà presente sia in veste di compositore che di pianista e le sue opere verranno messe in dialogo, dietro sua espressa richiesta, con lavori seminali dell'ultimo Franz Liszt. I richiami e le relazioni tra questi due linguaggi, distanti cronologicamente ma affini per immaginario, avranno un'eco nel successivo Night Concert, affidato all'eclettico compositore, qui in veste di musicista elettronico, Zeno Baldi, nome in grande ascesa nell’ ultima generazione di compositori italiani. Il gioco di voci, e quindi di Polifonie, continuerà con un momento intimo dedicato alla musica da camera, con opere in prima italiana di Jay Schwartz, attuale borsista a Villa Massimo a Roma ed Helena Winkelman, valente violinista e compositrice svizzera, nonché vincitrice del Schweizer Musikpreis 2017, oltre alla prima italiana del Primo Studio per pianoforte solo del siciliano Emanuele Casale.
Altri dialoghi senza tempo, tra Antico e Moderno, saranno al centro del progetto Suoni Pizzicati, che vede coinvolti Magnus Andersson, chitarrista elettrico, e Stefano Maiorana, tiorbista, che si alterneranno in brani di compositori barocchi e contemporanei unendosi in duo nel nuovo lavoro commissionato da [email protected] al compositore argentino José Manuel Serrano.

Programma

15 giugno 2018

ore 20
TALK
Thomas Larcher (Composer in Residence) in conversazione con Stefano Lombardi Vallauri (musicologo)

ore 21
FOCUS LARCHER
Con la straordinaria partecipazione di Thomas Larcher, per la prima volta in Italia

Thomas Larcher, Mumien (2001), per violoncello e pianoforte
Franz Liszt, La Lugubre Gondola, per violoncello e pianoforte
Thomas Larcher, Poems (2009), per pianoforte – selezione, Prima italiana
Franz Liszt, Tristia, per violino, violoncello e pianoforte
Thomas Larcher, My Illness is the Medicine I Need (2002 — 2013), per soprano, violino, violoncello e pianoforte – Prima italiana
Giulia Peri, soprano
Helena Winkelman, violino
Francesco Dillon, violoncello
Thomas Larcher, pianoforte
Emanuele Torquati, pianoforte

ore 23
NIGHT CONCERT
Zeno Baldi, elettronica

16 giugno 2018

ore 20
PIOVE MUSICA

Helena Winkelman, Rondo mit einem Januskopf (2000), per violino e violoncello – Prima italiana
Emanuele Casale, Piove Vita, Studio per pianoforte (2018), per pianoforte – Prima italiana
Jay Schwartz, Music for Voice and Piano (2012), per soprano e pianoforte — Prima italiana

Giulia Peri, soprano
Helena Winkelman, violino
Francesco Dillon, violoncello
Emanuele Torquati, pianoforte

ore 21
MIT PHANTASIE
Stefano Pierini, Quaderno Kosovel (2017), per violino, violoncello e pianoforte
Robert Schumann, Fantasiestücke, Op.88, per violino, violoncello e pianoforte
Giulia Peri, soprano
Helena Winkelman, violino
Francesco Dillon, violoncello
Emanuele Torquati, pianoforte

ore 22.30
SUONI PIZZICATI

Christofer Elgh, Preludio (2018), per chitarra elettrica e tiorba – Prima assoluta
Claudio Ambrosini, RAP, dal Songbook (1973-2013), per chitarra
Francesco Corbetta, Preludio, Ciaccona, da Varii capricii per la ghittara spagnuola (1643), Varii scherzi di sonate per la chitara spagnola (1648), La guitare royale (1671), per chitarra barocca
Marco Momi, Quattro Nudi (2014), per chitarra elettrica ed electronics
Johann H. Kapsberger, Preludio, Toccata arpeggiata, da Libro primo d'intavolatura di chitarone (1604), Libro quarto d'intavolatura di chitarone (1640), per tiorba
Stefano Scodanibbio, Dos Abismos, per chitarra amplificata
Ferdinando Valdambrini, Toccata, Passacaglia, da Libro primo d'intavolatura di chitarra (1646),
Libro secondo d'intavolatura di chitarra (1647), per chitarra barocca
José Manuel Serrano, Serendipia del olivio (2018), per chitarra elettrica e tiorba –
Prima assoluta, opera commissionata da [email protected]

Magnus Andersson, chitarra classica e elettrica
Stefano Maiorana, chitarra barocca e tiorba

Con il generoso supporto della Ernst von Siemens Music Foundation e il contributo del Forum Austriaco di Cultura Roma
— Thomas Larcher
Giulia Peri
Helena Winkelman
Francesco Dillon
Emanuele Torquati
Zeno Baldi
Magnus Andersson
Stefano Maiorana

The ninth edition of [email protected] — the concert series curated by Emanuele Torquati and Francesco Dillon — goes by the title Timeless Polyphonies. It will follow the common theme of timeless and spaceless mutating polyphonies that are rich in assonances and references to worlds only seemingly distant from each other, from both the stylistic and temporal points of view.

The program of Timeless Polyphonies is distinguished by the superb level of accomplishment of the invited artists and the variety of events on offer. It is a quest for non-sectorial musical directions that bring together only apparently distant languages (classical and contemporary music, electronics, improvisation, figurative art and oral narration) through themes that go beyond categories and aim at speaking to (and helping to create) a curious and dynamic audience.

The absolute protagonist of the first event, Timeless Polyphonies (15 — 16 June), will be the music of the Austrian composer Thomas Larcher, a distinguished pianist who has lately been in the limelight on the European music scene with commissions for the Wiener Philarmoniker and Bregenzer Festspiele. For the first time in Italy, Larcher will be present at [email protected] both as a composer and as a pianist and, at his express request, his works will be in dialogue with the seminal last works of Franz Liszt. The references and relationships between these two languages, chronologically distant but similar in imagination, will be echoed in the following Night Concert by the eclectic composer Zeno Baldi, a rising star in the latest generation of Italian composers, appearing here as an electronic musician. The play of voices, and hence of polyphonies, will continue with an intimate moment dedicated to chamber music with the Italian premiere of works by Jay Schwartz — current fellow at Villa Massimo in Rome — and Helena Winkelman — a Swiss composer and talented violinist, winner of the Schweizer Musikpreis 2017 – as well as the Italian premiere of the Primo Studio piano solo by the Sicilian composer Emanuele Casale.
Other timeless dialogues- between ancient and modern- will feature in the Suoni Pizzicati project, involving Magnus Andersson, an electric guitarist, and Stefano Maiorana, a theorbist, who will alternately play Baroque pieces and pieces by contemporary composers joining in a duet in the new work commissioned by [email protected] from the Argentine composer José Manuel Serrano.

Program

15 June 2018

8 pm
TALK
Thomas Larcher (Composer in Residence) in conversation with Stefano Lombardi Vallauri (musicologist)

9 pm
FOCUS LARCHER
Special guest Thomas Larcher, for the first time in Italy

Thomas Larcher, Mumien (2001), for cello and piano
Franz Liszt, La Lugubre Gondola, for cello and piano
Thomas Larcher, Poems (2009), for piano – Italian premiere
Franz Liszt, Tristia, for violin, cello and piano
Thomas Larcher, My Illness is the Medicine I Need (2002 — 2013), for soprano, violin, cello and piano – Italian premiere
Giulia Peri, soprano
Helena Winkelman, violin
Francesco Dillon, cello
Thomas Larcher, piano
Emanuele Torquati, piano

11 pm
NIGHT CONCERT
Zeno Baldi, electronic

16 June 2018

8 pm
PIOVE MUSICA

Helena Winkelman, Rondo mit einem Januskopf (2000), for violin and cello – Italian premiere
Emanuele Casale, Piove Vita, Studio per pianoforte (2018), for piano – Italian premiere
Jay Schwartz, Music for Voice and Piano (2012), for soprano and piano – Italian premiere

Giulia Peri, soprano
Helena Winkelman, violin
Francesco Dillon, cello
Emanuele Torquati, piano

9 pm
MIT PHANTASIE

Stefano Pierini, Quaderno Kosovel (2017), for violin, cello and piano
Robert Schumann, Fantasiestücke, Op.88, for violin, cello and piano
Giulia Peri, soprano
Helena Winkelman, violin
Francesco Dillon, cello
Emanuele Torquati, piano

10.30 pm
SUONI PIZZICATI

Christofer Elgh, Preludio (2018), for electric guitar and theorbo – premiere
Claudio Ambrosini, RAP, selected from Songbook (1973-2013), for classical guitar
Francesco Corbetta, Preludio, Ciaccona, selected from Varii capricii per la ghittara spagnuola (1643),
Varii scherzi di sonate per la chitara spagnola (1648), La guitare royale (1671), for Baroque guitar
Marco Momi, Quattro Nudi (2014), for electric guitar and electronics
Johann H. Kapsberger, Preludio, Toccata arpeggiata, selected from Libro primo d'intavolatura di chitarone (1604), Libro quarto d'intavolatura di chitarone (1640), for theorbo
Stefano Scodanibbio, Dos Abismos, for guitar
Ferdinando Valdambrini, Toccata, Passacaglia, selected from Libro primo d'intavolatura di chitarra (1646),
Libro secondo d'intavolatura di chitarra (1647), for Baroque guitar
José Manuel Serrano, Serendipia del olivio (2018), for electric guitar and theorbo – premiere, commissioned by [email protected]

Magnus Andersson, classical guitar and electronic guitar
Stefano Maiorana, Baroque guitar and theorbo

With the generous support of the Ernst Von Siemens Music Foundation and the contribution of the Forum Austriaco di Cultura Roma
Discussione
image
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Effettua una veloce registrazione o autorizzazione.

Eventi più atteso in Firenze :

Corso su come "Fidanzarsi Ufficialmente" entro il 2018
Corso su come "Fidanzarsi Ufficialmente" entro il 2018
Florence, Italy
Amo le Crêpes alla Nutella
Amo le Crêpes alla Nutella
Firenze Centro Storico
Festa della Schiacciata con la Mortadella + Vino illimitato
Festa della Schiacciata con la Mortadella + Vino illimitato
LED - Il Boschetto d'Estate
Festa della Pasta Cacio e Pepe + Vino Illimitato - 2° edizione
Festa della Pasta Cacio e Pepe + Vino Illimitato - 2° edizione
LED - Il Boschetto d'Estate
Corso di montaggio Armadi Ikea con Cecilia Rodriguez
Corso di montaggio Armadi Ikea con Cecilia Rodriguez
Party e feste a tema Toscana
Negramaro live a Firenze / Tour Indoor 2018
Negramaro live a Firenze / Tour Indoor 2018
Nelson Mandela Forum
Capodanno in coda sulla FI PI LI
Capodanno in coda sulla FI PI LI
Strada di Grande Comunicazion
Festival della Creativita' - Firenze
Festival della Creativita' - Firenze
Fortezza da Basso
Thegiornalisti in concerto a Firenze *Sold out*
Thegiornalisti in concerto a Firenze *Sold out*
Nelson Mandela Forum
Festa dei Maccheroni al Formaggio + Vino Illimitato
Festa dei Maccheroni al Formaggio + Vino Illimitato
LED - Il Boschetto d'Estate
Gli eventi più popolare nel tuo newsfeed!